Spheragroup | Consulenza aziendale, Recruiting a Bologna

Blog Sphera

Il management è l’arte di prendere decisioni sulla base di informazioni insufficienti. (Roy Rowan)

Blog Sphera

Il management è l’arte di
prendere decisioni
sulla base di informazioni
insufficienti. (Roy Rowan)

Solo perché non c’è scritto sul biglietto da visita, non significa che non sei un leader (o che non puoi diventarlo)

Solo perché non c’è scritto sul biglietto da visita, non significa che non sei un leader (o che non puoi diventarlo)

Se un giorno però vorrai ottenere quella qualifica o una posizione manageriale, allora c’è un dilemma che dovrai risolvere: dovrai essere in grado di dimostrare di avere le carte in regola a coloro i quali hanno potere decisionale in merito a promozioni e scatti di carriera.

Quando si lavora in team le opportunità per dimostrare le doti di leadership non mancano mai, ma non sempre sono facilmente riconoscibili.
Qui, condividerò cinque strumenti da utilizzare affinché tu possa dimostrare nel contesto lavorativo la leadership, riconoscendo i momenti propizi, agendo con cognizione di causa al fine di dimostrare quanto tu sia il leader di cui la tua azienda ha bisogno:

1. Assumersi la responsabilità
Prendi l’iniziativa quando arrivano nuovi progetti da coordinare e offriti volontario per la gestione di questi, se in linea con le tue competenze. Ricorda che non hai bisogno di offrirti volontario ogni qual volta si presenta una nuova opportunità in quanto sta a te valutare quali siano le occasioni da sfruttare in cui poter dimostrare le tue abilità. Troppe persone cercano di scaricare la colpa e trovare scuse nel caso in cui gli obbiettivi non vengano raggiunti, ma i grandi leader si prendono la responsabilità dei problemi e lavorano per trovare le soluzioni. Questa idea di responsabilità è ciò che separa chi pensa di essere un capo -o lo è solo sulla carta-da chi è davvero un leader.

2. Sii inclusivo

Ogni organizzazione desidera leader sostenitori del principio che il successo del team superi il successo di qualsiasi individuo. Il modo migliore per dimostrarlo è assicurarsi che gli altri siano coinvolti nelle riunioni, nelle sessioni di brainstorming e nelle decisioni chiave. La misura in cui tu coinvolgi gli altri nei tuoi progetti o ti rendi disponibile nell’aiutare i tuoi colleghi, indica a quale punto del percorso sei per diventare un buon leader. Dalla collaborazione reciproca con i colleghi, devi essere in grado di trarre vantaggio e creare una sinergia professionale basata su esperienze e competenze diversificate.  Getterai così le basi per costruire relazioni con quelle persone che un giorno potrebbero essere parte della squadra di cui tu stesso sarai a capo.

3. Comunica

Condividi le tue idee nelle riunioni, scambia feedback con colleghi e responsabili sostenendo le idee che ritieni valide ( che siano tue o di altri) nei momenti decisionali. Difendere le proprie idee non significa essere estroversi o sovversivi, bensì essere capaci di dare struttura alle proprie competenze. Inizialmente potresti farti delle remore nel far sentire la tua voce durante una riunione di gruppo, un suggerimento potrebbe essere di parlare in privato con le persone che vuoi ascoltino le tue idee, sia durante una conversazione individuale sia tramite uno scambio di e-mail. Ma se sei davvero convinto di avere una grande idea da condividere, devi far sentire la tua voce al tuo team.

4. Fai domande

Fare domande non è solo un modo per parlare quando non si ha una tesi da argomentare, porre i giusti quesiti conduce le persone a riflettere e rivalutare opinioni diverse dalla propria.
Interrogarsi è indice di dedizione e entusiasmo e stimola i colleghi a riflettere su opportunità non colte in precedenza. Alla fine, le domande intelligenti conducono le persone ad un’interpretazione nuova della persona che le ha poste in quanto fonte di consigli e di aiuti, e forse anche nel far rivalutare la tua persona come leader.

5. Rispetta gli impegni presi

Mantieni sempre ciò che prometti. Porta a termine il tuo lavoro in tempo e secondo standard adeguati. Quando ti offri volontario per nuovi incarichi, assicurati di poterli svolgere.
Nella maggior parte delle organizzazioni, le persone che ottengono una corsia preferenziale per i ruoli di leadership sono quelle che vengono riconosciute nel loro alto livello di competenze. È importante essere un giocatore attivo all’interno di una squadra, tramite domande e giuste argomentazioni. Se fallisci nei compiti assegnati, allora il tuo status di leader potrebbe non essere più riconosciuto come tale.

Ricorda che queste cinque attività non sono utili solo per essere notati durante i momenti in cui si valuta la leadership, ma servono per l’acquisizione di nuove abilità per te stesso, creando così in modo efficace il tuo percorso di crescita.
In questo modo diventerai un leader, ancor prima che ti venga assegnato questo riconoscimento che porterà il tuo team ad avere le migliori performance di sempre.

(David Burkus PhD – IDEE.TED.COM)
Facebook
Twitter
LinkedIn

DOVE PARCHEGGIARE

– Parcheggio Staveco

Viale Enrico Panzacchi, 10, Bologna (750m dalla Piazza Cavour)

A piedi 8 MINUTI

Navetta A / DIREZIONE Fioravanti Piazza Liber Paradisus / 2 min (2 fermate)



– Parcheggio Tanari

Via Luigi Tanari, 17, Bologna

Linea 29 / DIREZIONE Roncrio / 13 min (7 fermate)



– Parcheggio interrato Piazza VIII Agosto

Piazza dell’Otto Agosto, Bologna

A piedi 17 MINUTI

Navetta A / DIREZIONE Poliambulatorio Rizzoli / 7 min (5 fermate)